Dopo gli alieni gemelli, ecco a voi Altarf del cancro. Proviene dalla luna e prende il nome dall’ultima stella della costellazione a lui assegnata. E’ caratterizzato dal colore indaco ed è secondo solo ad acquario tra i più forti del gruppo acqua, riuscendo a manipolare anche il ghiaccio in ogni sua forma. Essendo della luna ha la pelle chiarissima quasi trasparente e delle lune per occhio ma, a differenza dei suoi simili, possiede anche dei denti aguzzi che fanno riferimento al mito di Ercole dove il granchio che lo morse e morì durante la battaglia contro l’idra venne portato in cielo e trasformato in costellazione dalla dea Era. Tuttavia, Altarf, ha un morso abbastanza potente capace di staccare anche un arto e di rubare o restituire la vita a qualcuno. Essendone guardia del corpo, può incontrare solo la regina della luna e mai il re del sole